Barclays investe in una società di custodia di criptovalute

La società di custodia di criptovalute Copper ha raccolto un capitale significativo da una delle più grandi banche del Regno Unito, Barclays, che sta cercando di acquisire una partecipazione nell'azienda, ha riferito Sky News.


Per un valore di circa $2 miliardi e consigliato dall'ex cancelliere dello scacchiere britannico Lord Hammond.


Secondo il rapporto, la banca lavorerà a fianco di un nuovo gruppo di investitori che si uniranno all'ultimo round di finanziamento di Copper. Barclays dovrebbe investire una somma "modesta" del valore di qualche milione di dollari nell'ambito del round di finanziamento, che si concluderà entro i prossimi due giorni.


Copper opera come custodia istituzionale, prime brokerage e società di regolamento che soddisfa le esigenze delle principali entità del mercato che cercano di distribuire il proprio denaro in varie risorse digitali. La società è stata lanciata nel 2018 e da allora è stata in grado di accumulare investimenti da importanti società di capitale di rischio, tra cui LocalGlobe, Dawn Capital e MMC Ventures.


Rapporti precedenti suggeriscono che Copper stava cercando di puntare a una valutazione di $3 miliardi dopo la sua ultima raccolta fondi. Tuttavia, la società ha dovuto ridimensionare i suoi obiettivi finanziari a causa del continuo mercato ribassista che affligge i mercati su tutta la linea.


È pertinente notare che la società non ha ancora ricevuto il via libera normativo dalla Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito. L'ente governativo attualmente richiede a tutti i fornitori di servizi crittografici di acquisire una registrazione temporanea per continuare le loro operazioni quotidiane.


Negli ultimi mesi circa, un elenco crescente di importanti società di crittografia, tra cui Three Arrows Capital (3AC), Celsius, Vauld e Zipmex, stanno affrontando problemi legati all'insolvenza, minando così gravemente la fiducia nel settore.