Binance, stop Cinese

Nel tentativo di conformarsi alle normative locali, #Binance ha annunciato che smetterà di servire gli affari #OTC che coinvolgono lo yuan per gli utenti cinesi a partire dal 31 dicembre 2021. Poco dopo la dichiarazione, il prezzo di #BTC e della maggior parte del mercato è sceso.


In un post del 13 ottobre, Binance ha dichiarato che cesserà di servire il trading OTC per lo yuan cinese a partire dal 31 dicembre alle 24:00.


La società esaminerà anche tutti gli utenti della piattaforma e, se determina che qualcuno di loro ha sede nella Cina continentale, passerà i loro account a una modalità "solo prelievo". Ciò significa che saranno in grado di chiudere solo posizioni e ritirare i propri fondi dallo scambio.


Binance ha giustificato la sua decisione con il giro di vite in corso sul settore delle criptovalute da parte delle autorità cinesi.


Il paese e la sua banca centrale hanno compiuto un ulteriore passo avanti quest'anno con la loro posizione ostile e nel settembre 2021 hanno vietato a tutte le organizzazioni locali di trattare con qualsiasi società anche remotamente associata allo spazio delle risorse digitali.


Di conseguenza, oltre 20 aziende hanno dovuto chiudere i loro negozi locali, compresi altri grandi exchange come #KuCoin e #Huobi.


Secondo il popolare giornalista cinese Colin Wu, la piattaforma di social media più utilizzata in Cina – #WeChat – ha iniziato a bloccare anche le ricerche di piattaforme di trading di asset digitali. Wu ha twittato che "quasi tutti i siti Web e le app in Cina hanno bloccato o bloccheranno gli scambi".


Allo stesso tempo, la maggior parte del mercato delle criptovalute è in rosso. Bitcoin è stato scambiato sopra $56.500 prima che un'improvvisa candela violenta lo abbia spinto giu di circa $2.000.