CipherTrace mostra un calo delle attività illecite

Il rapport CipherTrace mostra un calo delle attività illecite nell'ecosistema crittografico


Tra le condizioni estreme del mercato, un rapporto del 13 giugno di CipherTrace descrive in dettaglio gli sviluppi positivi nell'ecosistema crittografico, suggerendo un calo dei crimini legati alle criptovalute.


Il rapporto ha mostrato un aumento dei volumi di scambio di criptovalute da $ 4,3 trilioni nel 2020 a $ 16 trilioni nel 2021. L'azienda afferma che questa crescita esponenziale è il motivo per cui le autorità di regolamentazione stanno esaminando l'ecosistema crittografico.


Un calo del crimine crittografico


Secondo CipherTrace, le attività illecite sono diminuite e ora costituiscono una piccola frazione dell'intero ecosistema crittografico. L'azienda stima che le attività illecite, che costituivano lo 0,62% e lo 0,65% delle attività complessive di criptovaluta nel 2020, siano scese a 0,10 nel 2021.


CipherTrace stima che gli hacker abbiano guadagnato 2,4 miliardi di dollari su un'analisi dei primi dieci hack DeFi nel 2021 e nel primo trimestre del 2022. L'exploit di Ronin Network del marzo 2022 e l'hacking di Poly Network del 2021 costituiscono quasi la metà della cifra complessiva.


Sebbene questa somma sia significativa, l'azienda specifica che l'ecosistema in rapida espansione lo rende una piccola frazione del valore complessivo del mercato.